«Densificare significa molto più che preservare il suolo»

Mobilità, densificazione, urbanizzazione, ambiente o sviluppo territoriale: i risultati del sondaggio rappresentativo «Costruisci la tua Svizzera del futuro» sono ora noti.

«Il nostro paese ha bisogno di un'infrastruttura forte. Per questo costruiamo dove è ragionevole farlo», ha dichiarato la consigliera federale Simonetta Sommaruga, a capo del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e della comunicazione (DATEC), in occasione di un incontro con la SSIC alla fine di gennaio.

Dal sondaggio rappresentativo condotto nel 2020 «Costruisci la tua Svizzera del futuro» si evince che secondo la popolazione svizzera è ragionevole costruire spazi abitativi più ampi e di qualità superiore, ma in un ambiente densificato e rispettoso dell'ambiente. Infatti, densificare significa molto più che preservare il suolo in quanto risorsa preziosa. Densificazione significa anche risanamento, rinnovamento e conversione. In molti casi, la sostituzione di vecchi edifici con degli edifici nuovi è ancora più efficace dal punto di vista energetico.

Ed è proprio per poter sfruttare questo enorme potenziale che la SSIC sostiene la legge sul CO₂, di cui il Programma Edifici è uno dei pilastri principali. Questa legge non è certamente perfetta, ma ha il vantaggio di prevedere un bonus sull’indice di sfruttamento per i nuovi edifici sostitutivi, che i Cantoni potrebbero utilizzare fino al 30%. Questo bonus aiuterebbe - finalmente! – a fare decollare i Programmi Edifici dei Cantoni, dato che il tasso di risanamento attualmente non raggiunge nemmeno l'1% in tutta la Svizzera.

Sono possibili anche altri strumenti, soprattutto perché la nuova legge sugli appalti pubblici deve dare origine a una concorrenza basata sulla qualità e quindi favorire l'innovazione, permettendo alle imprese di distinguersi.

La costruzione è pronta a raccogliere la sfida e a diventare uno dei pilastri del raggiungimento degli obiettivi climatici della Svizzera. Tuttavia, il successo di questa sfida è anche nelle mani dei politici che devono fornire le condizioni quadro, affinché il nostro settore possa costruire una Svizzera più sostenibile, moderna e densificata, in cui sia bello vivere.

Trova qui l'opuscolo «Ciò che vogliono gli svizzeri».

Bernhard Salzmann, responsabile Politica e Comunicazione della SSIC

Circa l'autore

pic

Schweizerischer Baumeisterverband

[email protected]

Condividi questo articolo