Inizio delle revisioni dei corsi di formazione di base e formazione continua nel settore principale della costruzione

Dal 2021, il masterplan «Formazione professionale SSIC 2030» è entrato nella fase di attuazione. Ora si stanno affrontando le revisioni delle sei funzioni professionali della formazione di base e della formazione professionale superiore. 

Il masterplan «Formazione professionale SSIC 2030» ha preso il via nel dicembre 2018, con l'obiettivo di garantire al settore anche in futuro professionisti ben formati. Durante i due anni dei lavori di preparazione sono state gettate importanti basi per i corsi di formazione e formazione continua moderni, al passo coi tempi e orientati alle esigenze. Da un lato, l'Assemblea dei delegati della SSIC ha approvato i cinque punti chiave del sistema di formazione e di carriera. Dall’altro lato, sono stati approvati i profili di competenza per le sei funzioni professionali di aiuto muratore, muratore, capo squadra, capo muratore, conduttore di lavori edili e impresario costruttore. Questi passi in avanti hanno potuto essere raggiunti solo grazie alla partecipazione attiva del settore.

Orientamento al mercato del lavoro garantito grazie al coinvolgimento del settore

Con l'inizio delle revisioni delle sei funzioni professionali, il forte coinvolgimento del settore continua a essere importante. I processi di revisione che regolano la procedura e le responsabilità sono chiaramente definiti dalla Confederazione. Questi si differenziano nell’ambito della formazione professionale di base (aiuto muratore e muratore) e nell’ambito della formazione professionale superiore (capo squadra, capo muratore, conduttore di lavori edili e impresario costruttore). Tuttavia, hanno un importante punto in comune: le revisioni possono avere successo solo con l'aiuto dei rappresentanti delle imprese. Questo perché la SSIC, con le sue regioni e Sezioni, è l'associazione di categoria responsabile dei contenuti tecnici della formazione di base e della formazione continua e quindi di un collegamento diretto con la pratica professionale e il mercato del lavoro.

I comitati di revisione saranno composti da rappresentanti delle imprese di tutte le regioni territoriali e linguistiche del Paese, garantendo così che i futuri corsi di formazione di base e di formazione continua siano orientati al mercato del lavoro. Questo significa che le revisioni ufficiali e il lavoro sui contenuti nei vari gruppi di progetto potranno iniziare in marzo.

Passi importanti già nel corso del 2021 

Le revisioni comportano processi relativamente lunghi. Inoltre, si deve tener conto del fatto che gli organizzatori dei corsi hanno bisogno di tempo per adeguare i corsi di formazione alle nuove qualifiche professionali. Di conseguenza, secondo la pianificazione attuale, i nuovi corsi di formazione di base e di formazione continua entreranno in vigore tra il 2023 e il 2025. Tuttavia, i gruppi di progetto affronteranno già quest'anno passi importanti per i futuri corsi di formazione di base e formazione continua. Si tratterà per esempio di lavorare sui cosiddetti «Profili delle qualifiche». Questi costituiscono la base formale per definire il contenuto della formazione delle varie professioni e avranno quindi un impatto significativo sui futuri corsi di formazione di base e formazione continua nel settore principale della costruzione.

Nonostante le circostanze particolari che probabilmente ci accompagneranno anche durante questo 2021, la Società Svizzera degli Impresari-Costruttori è lieta di iniziare le revisioni dei corsi di formazione di base e formazione continua con tutti gli attori coinvolti e di avanzare così verso l'obiettivo comune: garantire che i futuri lavoratori qualificati e i futuri dirigenti del settore principale della costruzione siano adatti al mercato del lavoro.

 

Circa l'autore

pic

Schweizerischer Baumeisterverband

[email protected]

Condividi questo articolo